Nessuno è lontanto - La realtà si vede meglio dalla periferia. Campo nazionale Acr 2018

Siamo ormai proiettati verso un nuovo un tempo estate “eccezionale” che nel segno della gioia, suggellata anche dalla Gaudete et exultate, l’esortazione apostolica sulla chiamata alla santità consegnataci da Papa Francesco, ci vedrà coinvolti su più fronti a rendere generativi i nostri luoghi di vita.

Ciò avverrà certamente per i tantissimi bambini e ragazzi che nelle loro parrocchie e diocesi vivranno insieme l’esperienza del Campo Estivo mettendosi in cammino Sui passi di Ruth, una straniera dalla cui discendenza Dio stabilirà la nascita del re Davide e, dunque, del Messia.  Ma anche i responsabili e gli assistenti diocesani, gli incaricati e gli assistenti regionali, i membri delle équipes diocesane avranno la possibilità di continuare a sostenere e far crescere il loro impegno ad essere discepoli-missionari, grazie ad una nuova ed intensa opportunità formativa.

Rilanciando la sfida avviata con il seminario di Rimini, il Campo Nazionale Acr 2018 sarà per ciascuno un’occasione per rivolgere uno sguardo attento a quelle periferie che i bambini e i ragazzi di oggi incontrano insieme alle loro famiglie e in cui sperimentano spesso un senso di impotenza e solitudine.

Nessuno è lontano. La realtà si vede meglio dalla periferia è il titolo che accompagna la proposta estiva che quest’anno rivolgiamo insieme, come anticipato, ai responsabili e assistenti diocesani, incaricati e assistenti regionali, e ai membri delle équipes diocesane.

Ci ritroveremo dunque tutti insieme, dal 27 al 31 luglio 2018 presso il Collegio Leoniano di Anagni (Fr), dove ci impegneremo ad interrogare l’Acr e l’associazione tutta, su come poter essere lievito nelle periferie esistenziali che i ragazzi e le famiglie si trovano ad abitare.

Aggiorniamo allora le nostre agende (digitali e non!) e prendiamoci gusto: questo TEE ha proprio il sapore della Sua Bellezza!

Documenti: